Come disinstallare gli aggiornamenti di Windows 10 quando il PC non si avvia

Windows 10

Windows 10 si aggiorna automaticamente. Se, nella maggior parte dei casi, gli aggiornamenti non causano alcun problema, di tanto in tanto può contenere dei bug che possono rendere il sistema non avviabile. Generalmente, in queste situazioni, l’unica cosa da fare è utilizzare lo strumento “Ripristino configurazione di sistema”.

Siccome la funzionalità è disabilitata per impostazione predefinita, bisognerebbe abilitarla manualmente. Fortunatamente, Microsoft ha di recente aggiunto una nuova funzionalità che consente di disinstallare gli aggiornamenti dalla schermata di avvio avanzata. Ecco come fare.

Le due tipologie di aggiornamento di Windows 10

Con Windows 10, la Microsoft offre due tipi di aggiornamenti: aggiornamenti di qualità e aggiornamenti delle funzionalità. Ecco cosa comportano:

  • Aggiornamenti di qualità: gli aggiornamenti di qualità sono anche noti come aggiornamenti cumulativi. Avvengono quasi ogni settimana e contengono correzioni di sicurezza, correzioni di bug e altri miglioramenti di qualità e stabilità. Si possono facilmente identificare usando i loro KB. Se lo si desidera, si può accedere al catalogo di Microsoft Update e cercare la versione corrente di Windows 10 per visualizzare l’ultimo numero KB dell’aggiornamento.
  • Aggiornamenti delle funzionalità: gli aggiornamenti delle funzionalità sono molto importanti e vengono rilasciati due volte all’anno. Ad esempio, l’attuale aggiornamento 1809 e l’imminente aggiornamento 1903 vengono indicati appunto come aggiornamenti delle funzionalità. In generale, questi aggiornamenti contengono nuove funzionalità e miglioramenti dell’interfaccia utente.

Disinstallare l’aggiornamento quando il PC non si avvia

Per disinstallare gli aggiornamenti di Windows quando il computer non si avvia, è necessario accedere alle impostazioni di avvio avanzate. Si può fare utilizzando il supporto di installazione di Windows 10. Preparare l’unità avviabile di Windows 10. Se non se ne possiede una, si può scaricare l’ISO dal sito Web della Microsoft e utilizzare software gratuiti come Rufus.

  1. Per prima cosa, inserire il supporto di installazione di Windows 10 e avviare il PC. Nella schermata di installazione principale, fare clic sul pulsante “Avanti”.
  2. Dal momento che l’obiettivo è quello di accedere alle opzioni di avvio avanzate, fare clic sul collegamento “Ripara il computer” che appare nell’angolo in basso a sinistra della finestra.
  3. L’operazione di cui sopra condurrà alla schermata di avvio avanzata. Qui, selezionare l’opzione “Risoluzione dei problemi”.
  4. Nella schermata, selezionare l’opzione “Disinstalla aggiornamenti”.
  5. Se si desidera disinstallare gli aggiornamenti di qualità di Windows 10, selezionare l’opzione “Disinstalla aggiornamento di qualità più recente”. Per disinstallare l’ultimo aggiornamento delle funzionalità, selezionare “Disinstalla aggiornamento delle funzionalità più recente”. Ad esempio, si vuole disinstallare quest’ultimo; quindi, selezionare la seconda opzione.
  6. Verrà visualizzata una schermata di conferma. Basta fare clic sul pulsante “Disinstalla aggiornamento funzionalità” o “Disinstalla aggiornamento qualità”.
  7. Non appena si fa clic sul pulsante, Windows 10 esegue la scansione del sistema e disinstalla l’ultimo aggiornamento. Potrebbe essere richiesto di inserire il nome utente e la password per continuare.
  8. Dopo che l’aggiornamento è stato disinstallato con successo, il computer si riavvierà automaticamente.
Leggi Anche  Utilizzare come hotspot mobile un Pc Windows 10