Come configurare un proxy su Windows 10

Un proxy è spesso considerato sinonimo di VPN, ma non è vero. Una VPN può fornire un servizio proxy sulla rete privata che crea, ma non sono la stessa cosa.

Servizi proxy

I servizi proxy sono comunemente utilizzati insieme a quelli VPN, ma quali servizi autonomi, vengono utilizzati per fornire agli utenti l’accesso a determinati dati geograficamente limitati, ad esempio l’accesso a un server o un sito Web a cui possono accedere solo gli utenti residenti in un determinato Paese.

In generale, i servizi proxy sono gratuiti e pubblici, oppure a pagamento e privati. Un server proxy gratuito va semplicemente configurato su Windows 10, mentre un proxy privato viene fornito con un nome utente e una password che le impostazioni proxy di Windows 10 non soddisfano.

Configurare il proxy su Windows 10

Indipendentemente dal tipo di proxy che si ha a disposizione, ad esempio pubblico o privato, è possibile usarlo su Windows 10. Detto questo, l’uso di un proxy privato, cioè uno che ha un nome utente e una password, è diverso dall’uso di uno pubblico.

Impostazioni proxy

Per configurare un proxy su Windows 10, bisogna avere:

  • Per un proxy pubblico: un indirizzo IP o server e un numero di porta.
  • Per un proxy privato: un indirizzo IP o server, un numero di porta, un nome utente e una password.

Configurare il proxy pubblico su Windows 10

Per configurare un proxy pubblico su Windows 10, seguire questi passaggi:

  1. Aprire “Impostazioni” (scorciatoia da tastiera Win + I).
  2. Andare a “Rete e Internet”.
  3. Selezionare la scheda “Proxy”.
  4. Scorrere verso il basso fino alla sezione “Configurazione manuale proxy”.
  5. Attivare l’opzione “Usa server proxy”.
  6. Immettere l’indirizzo del server e il numero di porta.
  7. Fare clic su “Salva”.
  8. Il proxy è ora attivo.
Leggi Anche  Come verificare la presenza del Bluetooth 4.0 su Windows 10

Configurare un proxy privato su Windows 10

Un server proxy privato richiede l’autenticazione con un nome utente e una password. Non ci sono impostazioni su Windows 10 che consentono di inserire entrambi, impedendo di fatto all’utente di utilizzarli. L’alternativa è utilizzare un’applicazione di terze parti, come Charles Proxy, che non è però gratuito. È disponibile una versione di prova con limitazioni.

Configurare un proxy con Charles proxy

Per configurare un proxy in Charles Proxy, scaricare e installare l’applicazione. Segui i passaggi seguenti per la configurazione:

  1. Aprire “Charles Proxy”.
  2. Andare a “Proxy> Impostazioni proxy esterno”.
  3. Abilitare “Web proxy”.
  4. Immettere l’indirizzo IP / server nel campo “server proxy Web”.
  5. Immettere il numero di porta nel campo accanto ad esso.
  6. Immettere il nome utente e la password nei rispettivi campi.
  7. Fare clic su OK.
  8. Ripetere i passaggi 2-7 ma selezionare “Secure web proxy” invece di Web Proxy (questo potrebbe essere facoltativo a seconda del servizio proxy).
  9. Per attivare il proxy, tornare a Charles proxy.
  10. Andare a “Proxy> Proxy di Windows”.
  11. Il proxy è ora abilitato.