Il ridimensionamento è una funzionalità di Windows 10 in cui tutto è, in parole povere, ingigantito da una certa percentuale. Questa funzione semplifica la visualizzazione dei vari elementi dell’interfaccia utente sullo schermo quando se ne dispone di uno ad alta risoluzione. Windows 10 abiliterà il ridimensionamento di una schermata per impostazione predefinita quando si installa ma, se lo si desidera, è possibile modificarlo o disabilitarlo.

Il ridimensionamento dipende dallo schermo; se si lavora con più monitor, è possibile che sia abilitato per entrambi. In caso contrario o se non si è soddisfatti del ridimensionamento, è possibile impostare livelli di ridimensionamento diversi per ciascun monitor. Ecco come.

Ridimensionamento per più monitor

Prima di procedere, è importante sapere che il ridimensionamento non ha effetto fino a quando l’utente non si disconnette e accedi nuovamente al suo sistema. Potrebbe aver applicato un nuovo tasso di ridimensionamento, ma non otterrà una sua anteprima dal vivo. È meglio disconnettersi e riconnettersi al proprio sistema prima di giudicare se è stata trovata la percentuale di ridimensionamento corretta per uno schermo.

Assicurarsi che tutti i monitor per i quali si desidera impostare i livelli di ridimensionamento siano collegati al sistema. Aprire “Impostazioni” e andare al gruppo “Impostazioni di Sistema. Selezionare la scheda “Display”. I monitor verranno visualizzati all’interno. L’unico trucco è selezionare un monitor prima di apportare modifiche nella scheda del display. Ad esempio, se si seleziona il Monitor 1, qualsiasi modifica apportata alle impostazioni elencate in questa scheda verrà applicata ad esso. Per modificare la selezione, fare clic sull’altro monitor.

Leggi Anche  Come creare ed estrarre un file Rar in Windows 10

Una volta selezionato il monitor corretto, scorrere verso il basso e verrà trovata la sezione “Scala e layout”. Aprire il menu a discesa “Modifica le dimensioni di testo, applicazioni e altri elementi” e selezionare una percentuale di ridimensionamento. Queste misure sono fisse e vengono normalmente incrementate del 25%. Selezionare una misura, uscire e rientrare nel sistema. Ripetere l’operazione per il secondo monitor, il terzo o tutti i monitor.

Ridimensionamento personalizzato

Windows 10 ha una funzionalità di ridimensionamento personalizzato che consente agli utenti di impostare un livello non elencato nel menu a discesa. L’aspetto negativo di questa funzione è che non può essere applicata in base al monitor. Se si dispone di due monitor e si desidera ridimensionare uno al 165% e l’altro al 180%, l’utente non sarà in grado di farlo. Il ridimensionamento personalizzato, nella maggior parte delle volte, è una funzionalità proveniente dalle versioni precedenti di Windows. È stata aggiunta ad Impostazioni, ma la funzione stessa non ha soddisfatto i moderni requisiti del monitor.

Previous

Come esportare un font di sistema da Windows 10

Next

Come utilizzare un device Android per fare il backup dei file di un PC Linux

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hot news

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi