Come effettuare il downgrade da Windows 10 a Windows 7

Sono ormai tre anni che Windows 10 è entrato nei PC di tutto il mondo. Un sistema operativo ben fatto e che include alcune interessanti e innovative funzioni. In questo lasso di tempo, non sono mancati gli aggiornamenti per renderlo sempre più sicuro e performante.

Tuttavia, dal momento in cui è diventato disponibile al pubblico fino ad oggi, non tutti hanno avuto una buona esperienza. Alcune persone hanno rilevato problemi di aggiornamento, altri hanno segnalato problemi di compatibilità e una serie di altri problemi. Come potete immaginare, nel momento in cui le persone hanno iniziato ad avere problemi col sistema operativo, la prima cosa che hanno pensato è “come possiamo tornare alla versione precedente, ossia Windows 7?”.

In questo articolo, parleremo di una delle opzioni più diffuse per effettuare il downgrade da Windows a 7, descrivendone minuziosamente tutti i passaggi.

Downgrade tramite installazione pulita

Per effettuare il downgrade da Windows 10 a Windows 7, l’opzione più diffusa è quella di effettuare un’installazione pulita del sistema operativo.  Questo processo comporta la necessità di reinstallare il sistema operativo utilizzando il supporto di installazione di Windows 7 e la formattazione, che cancellerà tutto sul disco rigido.

Sarà inoltre necessario reinstallare nuovamente tutte le applicazioni e utilizzare il backup per ripristinare tutti i file. Questo processo richiede più tempo rispetto ad altri metodi, ma garantisce che tutto funzionerà nel migliore dei modi.

Seguire questa procedura:

  • Riavviare il computer con i file di installazione di Windows 7 (assicurarsi che il PC sia impostato per l’avvio da unità USB o da quella CD/DVD e che i file di installazione siano presenti).
  • Per iniziare l’installazione di Windows, fare clic su Avanti, accettare il contratto di licenza e fare clic nuovamente su Avanti.
  • Fare clic sull’opzione Personalizza: installa solo Windows (Avanzata) per eseguire un’installazione pulita. Elimina qualsiasi partizione creata nell’attuale installazione di Windows.
  • Selezionare l’unità vuota e fare clic su Avanti per avviare la procedura di installazione.
Leggi Anche  Come controllare la RAM con la diagnostica di Windows 10

Importante: se si dispone di una partizione in cui si archiviano file o un disco rigido secondario, non è necessario eliminarle.

Una volta completato il processo di installazione, si tornerà nuovamente a Windows 7. Tuttavia, è importante ricordare che è necessario ripristinare i file e reinstallare e configurare tutti i programmi precedentemente installati sul sistema.

Come abbiamo visto, il downgrade da Windows 10 a Windows 7 equivale ad installare un nuovo sistema operativo. Giusto per rimarcarlo, prima di avviare la procedura descritta sopra, è fondamentale effettuare un backup completo per evitare di perdere tutti i dati memorizzati sul PC.