5 software gratuiti per effettuare lo stress test del PC

ram

Cosa c’è di più soddisfacente nell’assemblare tutte le parti di un nuovo PC, accenderlo ed osservare che tutto funziona correttamente? Nonostante ciò, il consiglio è quello di assicurarsi che tutti i componenti funzionino nel modo giusto. Per farlo, basta effettuare dei stress test. I componenti del PC potrebbero andare bene in condizioni normali, ma è necessario sapere se saranno in grado di gestire compiti più onerosi lungo il cammino, come i videogiochi di fascia alta o l’editing multimediale.

Con lo stress test, viene simulato un pesante carico di elaborazione sull’intero computer o su un particolare componente al fine di identificare potenziali punti deboli, la presenza di hardware difettoso o la necessità di un migliore raffreddamento.

Prima di iniziare

Il test di stress viene eseguito con un software specifico. Prima di entrare nel merito, ecco qualche consiglio:

  • Per ottenere i migliori risultati, il PC deve concentrare tutta la sua energia sui test. Quindi, chiudere tutti i programmi non essenziali.
  • I stress test vengono generalmente eseguiti per lunghi periodi di tempo. Assicurarsi di regolare le impostazioni di alimentazione per disabilitare la modalità di sospensione prima di iniziare il test.
  • Lo stress test può essere potenzialmente pericoloso per i componenti. La maggior parte di essi è progettata per spegnersi prima di essere danneggiata, ma è meglio prevenire che curare. Si consiglia di utilizzare un software di monitoraggio hardware, come HWMonitor, per tenere sotto controllo le temperature.
  • Una volta installato il software di monitoraggio hardware, controllare le temperature massime della CPU e GPU: la prima non deve superare i 70°, mentre la seconda i 100°. Se i componenti superano il livello consentito o sono molto vicini al massimo per periodi prolungati, interrompere lo stress test.
Leggi Anche  Come installare un SSD nel Pc in modo facile e veloce

Detto questo, vediamo quali sono i migliori software per lo stress test.

Test della CPU

Prime95: il software gratuito più popolare per testare le CPU. Viene eseguito in modo indefinito e si spegne se rileva un problema. Si consiglia di eseguire Prime95 per almeno 3 ore, assicurandosi sempre che le temperature non diventino troppo pericolose durante il test.

IntelBurnTest: è lo stesso software di stress test utilizzato da Intel per controllare la qualità delle CPU prodotte. Nonostante venga assicurata una durata del test di soli 8 minuti, non è lo stress test ideale per le CPU multi-core, ma può comunque offrire un’idea di come il PC gestirà le attività a thread singolo.

Test della GPU

FurMark: uno stress test grafico molto popolare. Questo software dovrebbe spingere la scheda grafica a livelli elevati, persino oltre a quelli del gioco più esigente sul mercato. Se la GPU ha problemi, si saprà nel giro di 15 minuti circa.

Test della RAM

MemTest86: è il test della RAM definitivo. Basta avviarlo da un’unità USB o da un CD / DVD per testare tutto. Se qualcosa diventa rosso, vuol dire che c’è qualcosa che non va. Di contro, è tutto ok.