Come installare e configurare VirtualBox su Windows 10

virtualbox

VirtualBox è uno strumento di virtualizzazione multipiattaforma; viene utilizzato per creare macchine virtuali che eseguono diversi sistemi operativi su un singolo PC. VirtualBox offre la possibilità di installare ed eseguire vari sistemi operativi come Windows, Linux, Solaris e altri. Fornisce prestazioni elevate e varie funzionalità ai suoi utenti per un uso professionale o aziendale. Poiché è un software open source, viene ampiamente utilizzato.

Supporta anche vari hardware come risoluzioni multi-schermo, supporto per dispositivi USB, supporto iSCSI integrato, supporto ACPI e multiprocessing guest.

Installazione e configurazione di VirtualBox su Windows 10

Dopo aver scaricato i pacchetti di installazione, fare doppio clic sul file .exe per installarlo. Leggere le istruzioni riportate in ciascuna finestra di dialogo e fare clic su Avanti. Ci sarà un avvertimento riguardante le interfacce di rete, poiché l’installazione ripristinerà la connessione di rete. Una volta che l’installazione è pronta, fare clic su Installa. Fare clic se si desidera avviare VirtualBox dopo l’installazione. Una volta completata, si otterrà la dashboard di VirtualBox. Tutto è pronto per creare una macchina virtuale in VirtualBox.

Creazione di una VM in VirtualBox

Per creare una macchina virtuale in VirtualBox, fare clic sul pulsante Nuovo. Fornire un nome alla macchina virtuale, selezionare il tipo di sistema operativo e la versione. Nel nostro caso, creeremo una macchina virtuale CentOS 6.7.

Fare clic su Avanti e selezionare la dimensione della memoria (in MB) per la macchina virtuale CentOS 6.7. Fare nuovamente clic su Avanti. Configurare le impostazioni per il disco rigido; selezionare “Crea un disco rigido virtuale” e cliccare su Crea. Selezionare il tipo di file del disco rigido come immagine del disco VDI-VirtualBox.

Leggi Anche  Come nascondere o mostrare file e cartelle

Cliccare su Avanti. Selezionare una dimensione allocata dinamicamente per l’efficienza poiché utilizzerà lo spazio solo in base ai requisiti. Cliccare su Avanti. Mantenere la posizione e le dimensioni del file così com’è. Cliccare su Crea. Ora la macchina virtuale appena creata in VirtualBox è presente sul desktop.

Cliccare su Start. Nel disco di avvio, fornire l’ISO di CentOS 6.7. Fare clic su Start e seguire il resto del processo per l’installazione di CentOS. Una volta che la macchina virtuale è pronta, è anche possibile preservare l’installazione clonandola. Andare alla barra laterale di sinistra e fare clic su Clona. Fornire il nome della nuova VM e fare clic su Avanti. Selezionare un tipo di clone, solitamente quello completo anziché quello collegato.

Un clone completo creerà una copia esatta della macchina originale e includerà anche tutti i file del disco rigido virtuale nel processo. Nel caso di un clone collegato, non copierà i file del disco rigido virtuale ma una nuova macchina virtuale sarà legata ai file del disco rigido virtuale originale. Cliccare su Clona e poi su Fatto.