Mac

Molte persone si chiedono se in realtà un pc Mac abbia bisogno di una protezione antivirus. Ciò che in realtà sta accadendo negli ultimi anni è la vulnerabilità verso alcuni tipi di malware che sta evidenziando il sistema OS X di Apple. In questo caso basterebbe installare un anti malware come Bitdefender per risolvere il problema, tanto più se si considera che questa applicazione non causa rallentamenti del sistema ed è abbastanza versatile da utilizzare.

Spesso però accade di leggere notizie contrastanti, provenienti soprattutto dai media. Minacce da virus o da malware? Un bel dilemma. Esistono quindi i malware sulla piattaforma OS X? Per dipanare un po’ i dubbi, rispondiamo subito alla domanda: si, ci sono, ma in una misura notevolmente inferiore di quanto possiamo pensare.

Comunque possiamo stare tranquilli: la quarantena dei file di Apple e le ottime capacità di controllo dei malware eseguono un lavoro ottimale per ridurre i rischi, sempre che il sistema operativo sia stato aggiornato alla versione OS X 10.6.

Se scarichiamo file da internet e li apriamo con un’applicazione in grado di riconoscere la quarantena (ad esempio Safari), si aprirà una finestra di dialogo per ricordarci cosa stiamo aprendo e da dove abbiamo scaricato il file. Se la verifica va a buon fine, possiamo aprire tranquillamente il file, altrimenti lo cancelliamo. Di contro, se l’avviso ci dice che il file è un malware e quindi potenzialmente dannoso, bisogna cestinarlo immediatamente.

Il database malware del Mac va sempre tenuto aggiornato. Per farlo, basta:

  • Cliccare sull’icona Apple nell’angolo in alto a sinistra dello schermo, andando poi su Preferenze di Sistema;
  • Accedere all’Apple Store;
  • Verificare che le caselle di spunta accanto a Tutte le opzioni di aggiornamento siano selezionate.
Leggi Anche  Come comprimere un JPEG su macOS con Anteprima

Non sempre però questo procedimento garantisce l’invulnerabilità; a volte accade che, anche se viene aggiornato il database malware, alcuni riescono a penetrare. Come dicevo all’inizio dell’articolo, prendere in considerazione la possibilità di installare Bitdifender per Mac non è una cattiva idea, in quanto garantisce una copertura del 100%.

Gli adware e gli spyware sono le minacce più probabili e per evitarle basta prendere le seguenti precauzioni:

  • Il firewall integrato del Mac deve essere abilitato: Preferenze di Sistema> Sicurezza> Firewall
  • Deselezionare “Apri file sicuri dopo il download: Safari> Preferenze> Generale
  • Disattivare Java nel browser: deselezionare “Abilita Java” in Safari> Preferenze> Sicurezza
  • Evitare di aprire allegati alle email se provengono da fonti sconosciute
  • Installare sempre software da siti affidabili
  • Assicurarsi che il Mac e gli account locali e online siano protetti con password complesse

Se teniamo a mente queste procedure e le applichiamo con costanza, le minacce saranno soltanto utopistiche; comunque vale la pena tenersi sempre aggiornati.

Previous

Scansionare un documento o una foto con Windows Fax and Scan

Next

Cosa sono i file ISO e come possono essere utilizzati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hot news

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi