Le 7 migliori distribuzioni Linux per sviluppatori e programmatori

linux

Linux è eccezionale perché è molto flessibile. Può essere eseguito su server e vecchi laptop. Per questo motivo, è una piattaforma fantastica per sviluppatori sia esperti che amatoriali. Ma quali sono le migliori distribuzioni Linux per gli sviluppatori? Eccone sette.

Manjaro

Grazie alla facilità d’uso, Manjaro è molto raccomandato dai programmatori. Il suo vantaggio è di avere un eccellente gestore di pacchetti con molti strumenti di sviluppo. Funziona ottimamente con Optimus Manager, che informa su quando utilizzare GPU dedicate o risorse GPU integrate.

Manjaro è compatibile anche con bbswitch, che consente di spegnere le GPU e testare come funzionano le applicazioni programmate in diversi ambienti grafici.

Ubuntu

Ubuntu non è solo una delle distribuzioni Linux che vengono aggiornate di frequente, ma possiede anche i più grandi repository di applicazioni ed è uno dei sistemi operativi per server più popolari. Tutto nel sistema operativo è incredibilmente accessibile: dalla gestione dei pacchetti, agli strumenti, alla migrazione su PC, server e cloud.

Fedora

Anche se Fedora è facile da installare e configurare, non è così banale come si possa pensare. Molte nuove tecnologie vengono lanciate con Fedora ancora prima di finire in altre distribuzioni. Quindi, se uno sviluppatore vuole rimanere aggiornato su ciò che accade nel mondo Linux, questa distribuzione è davvero ottima.

Sono tre le principali distribuzioni: Fedora Workstation, Fedora Server e Fedora Atomic, tutte utilissime agli sviluppatori poiché ottengono una versione da eseguire sul laptop, una sul server e persino una per i servizi cloud.

CentOS

Così come Fedora, CentOS è strettamente legato a Red Hat. Quindi, niente pacchetti recenti inclusi nella distribuzione, ma quelli presenti sono ben testati.

Leggi Anche  5 software gratuiti per effettuare lo stress test del PC

Oltre all’ottima stabilità, CentOS è particolarmente utile per chi vuole sviluppare software aziendale. Il motivo principale è che il software destinato a essere eseguito su Red Hat Enterprise Linux di solito viene eseguito su CentOS. L’apprendimento del sistema di gestione dei pacchetti Yum può rivelarsi molto utile.

Arch

Grazie al programma di rilascio progressivo, Arch Linux è molto popolare. In pratica, invece di attendere grandi rilasci per importanti aggiornamenti, i pacchetti Arch vengono aggiornati molto più frequentemente.

Quando si installa Arch, il sistema operativo viene costruito un pezzo alla volta. Dopo l’installazione iniziale, il sistema resta tendenzialmente scarno. Quindi, ecco entrare in gioco gli strumenti di sviluppo, messa a disposizione ad ogni utente per creare il proprio ambiente di sviluppo perfetto.

Debian

Alcune distribuzioni Linux sono basate su Debian, come Ubuntu. Il sistema alimenta anche molti server su Internet. Grazie a ciò e alla grande quantità di distro che alimenta, molti tutorial Linux si concentrano su sistemi basati su Debian.

Un motivo per cui Debian è utile per gli sviluppatori è la quantità di software nei suoi repository, utile se si vuole passare meno tempo a costruirne ed invece compilare il codice di qualcun altro.

Kali

Basata su Debian, Kali si distingue per la sua attenzione alla sicurezza. In particolare, si concentra sui test di penetrazione e sulla violazione della stessa. Se uno sviluppatore sta lavorando su un’app Web e vuole assicurarsi che possa resistere a diversi tipi di attacchi, Kali è uno strumento davvero eccellente.