Come gestire le risoluzioni del monitor su Linux

linux

La procedura per gestire le risoluzione del monitor su Linux varia secondo l’ambiente desktop. Per andare incontro a coloro che trovano difficoltà nella modifica, verrà elencata la procedura di quelli principali.

Gnome Shell/Budgie

Sia per Gnome Shell che per Budgie la risoluzione del monitor può essere modificato entrando in “Impostazioni Gnome”. Per farlo:

  1. Premere Win sulla tastiera.
  2. Digitare “Impostazioni”.
  3. Fare doppio clic per aprire l’area delle impostazioni principali.
  4. In alternativa, digitare “Visualizza” e fare clic sull’icona del monitor.
  5. Nell’area di visualizzazione di Gnome Shell, individuare la sezione “Risoluzione”.
  6. Fare clic su quella predefinita utilizzata dal PC per aprire un menu con diverse risoluzioni.
  7. Scegliere quella preferita.

KDE Plasma

In questo ambiente desktop bisogna accedere alle impostazioni del sistema Plasma. Ecco come fare:

  1. Premere il tasto Win sulla tastiera e digitare “Impostazioni di sistema” nella casella di ricerca.
  2. Guardare sul lato sinistro e scorrere finché non si arriva alla sezione “Hardware”.
  3. Una volta dentro, fare clic su “Display” per aprire la sezione di configurazione del monitor di KDE Plasma.
  4. Per cambiare la risoluzione del monitor, andare al menu “Risoluzione” e scegliere una nuova dimensione di risoluzione.
  5. Per scambiare il layout del display, andare ad “Orientamento”.
  6. Per la frequenza di aggiornamento, andare a “Frequenza di aggiornamento”.

XFCE4

In XFCE4, le impostazioni di sistema si trovano all’interno della stessa applicazione, dove ci sono molte aree differenti. Una volta ordinati, fare clic su “Display” per avviare immediatamente l’app tweak del monitor.

Facendo clic su Schermo, verrà visualizzata una finestra di configurazione del monitor con varie impostazioni, come “Risoluzione”, “Frequenza di aggiornamento”, “Rotazione” e “Riflessione”. Per modificare la risoluzione del monitor, fare clic sul menu sotto “Risoluzione”. Per modificare la frequenza di aggiornamento, fare clic sul menu sotto “Frequenza di aggiornamento”.

Leggi Anche  Tre segni che indicano un avvenuto hackeraggio: ecco cosa fare

Mate

Per modificare la risoluzione dello schermo nell’ambiente Mate, basta aprire “Control Center”. Successivamente, andare alla sezione “Hardware” e fare clic sull’icona “Monitor” per avviare l’app di configurazione. All’interno, ci sono varie opzioni, come “Risoluzione”, “Frequenza di aggiornamento” e Rotazione. “

Per modificare la risoluzione del monitor, fare clic sul menu a discesa sotto “Risoluzione” e selezionare un’opzione dall’elenco. Per la frequenza di aggiornamento, fai clic sul menu accanto a quello.

Una volta apportate le modifiche alla risoluzione, fare clic su “Applica a livello di sistema” per cambiarla immediatamente.

Cinnamon

Anche se basato su Gnome Shell, Cinnamon ha una diversa procedura per modificare la risoluzione del monitor. Per farlo:

  1. Premere il tasto Win per accedere al menu dell’app.
  2. Una volta fatto, fare clic sull’icona della chiave inglese in alto per accedere all’area delle impostazioni di Cinnamon.
  3. All’interno delle impostazioni, scorrere verso il basso e cercare la sezione “Hardware”.
  4. Quindi, fare clic su “Display” per accedere alle impostazioni del monitor.
  5. All’interno, andare a “Risoluzione” e fare clic sul menu a discesa per sceglierne una nuova.
  6. Per applicare le nuove modifiche, fare clic su “Applica”.