Come fare l’underclocking e l’undervolting della GPU

GPU

Quando si configura il sistema per la prima volta, i suoi componenti hardware sono impostati per funzionare a un determinato livello. Le impostazioni di fabbrica per un componente hardware rientrano nella gamma ragionevole delle sue capacità; non limitano troppo l’hardware, ma non sempre consentono allo stesso di funzionare al massimo potenziale.

Gli utenti che desiderano ottenere il massimo dal proprio hardware scelgono di overcloccare. Invece, gli utenti che hanno bisogno che l’hardware rallenti, faranno un underclock.

Underclocking dei componenti hardware

L’underclocking dell’hardware, proprio come l’overclocking, presenta una serie di problemi. Le impostazioni di fabbrica della GPU sono impostate in modo che sia stabile quando viene eseguita con gli altri componenti hardware sul sistema e in modo che possa gestire il carico di lavoro previsto. Quando una GPU è sottoposta a underclock, le applicazioni che ne hanno bisogno potrebbero non funzionare o bloccarsi, oppure è il sistema che potrebbe bloccarsi o surriscaldarsi.

Come l’overclocking, l’underclocking di una GPU dovrebbe essere preso sul serio e fatto con cautela. Pertanto, la procedura per farlo comporta dei rischi.

Underclocking della GPU

Il modo più semplice per l’underclock di una GPU è utilizzare uno strumento GUI. Si consiglia di utilizzare MSI Afterburner poiché funziona con GPU AMD e NVIDIA. Ecco la procedura:

  • Scaricare e installare MSI Afterburner. Installerà anche il RivaTuner Statistics Server.
  • Una volta installato, eseguire l’applicazione e assicurarsi che la tua GPU sia elencata.
  • Sul quadrante sinistro c’è “GPU Clock” e il suo valore attuale in Mhz.
  • Invece, al centro della finestra c’è il cursore “Core Clock”. Spostare la manopola a sinistra per iniziare a sbloccare la GPU.
  • Selezionare una configurazione del profilo in “Profili”.
  • Fare clic sul pulsante Applica.
Leggi Anche  Come eliminare file o cartelle bloccate

Velocità di clock della GPU: pro vs contro

L’underclocking presenta alcuni vantaggi:

  • Una GPU non bloccata consumerà meno energia.
  • Il sistema funzionerà generalmente meglio fintanto che gli altri componenti hardware non saranno sottoposti a troppi stress.
  • Il sistema funzionerà anche più silenziosamente; poiché la GPU non si surriscalda tanto come quando funziona ai suoi livelli d’impostazione di fabbrica, le ventole si attivano con meno frequenza.

L’underclocking di una GPU comporta anche alcuni svantaggi:

  • Il sistema potrebbe diventare instabile, soprattutto quando si utilizzano applicazioni che richiedono che la GPU funzioni alla massima potenza.
  • Il sistema potrebbe rallentare o varie applicazioni potrebbero iniziare a bloccarsi quando provano a utilizzare la GPU.
  • Sebbene raramente, la GPU potrebbe essere danneggiata fisicamente, specialmente se continua a ricevere più energia di quella necessaria dall’alimentatore.

Underclocking vs Undervolting

L’applicazione MSI Afterburner ha due funzionalità: underclocking e undervolting. L’undervolt è completamente diverso dal underclocking in quanto limita la potenza assorbita dalla GPU; è un metodo efficace per aumentare le prestazioni del sistema. Quando si effettua un undervolting della GPU, viene limitato il consumo di energia in caso di overclocking.

L’Undervolting può offrire prestazioni migliori; tuttavia, potrebbe non avere sempre un effetto positivo. Le prestazioni potrebbero essere le stesse di prima oppure che diminuiscano, anche se è eccezionalmente raro che accada.