Come correggere crash ed errori di Flash Player in Chrome

chrome

A quanti è capitato che, durante il caricamento di una pagina Web utilizzando Chrome, compare all’improvviso un messaggio di errore il quale dice “il plug-in (Flash) non può essere caricato”? O peggio ancora, quando è proprio Flash a bloccarsi? Anche andando ad un’altra pagina, se inizialmente pare funzionare, successivamente riappare lo stesso problema. Come risolvere allora gli errori di plug-in? Vediamo.

Cosa sono i plug-in

I plug-in aiutano a rendere le pagine Web oppure forniscono funzionalità specifiche sulle stesse. Ad esempio, il plug-in Flash consente di caricare pagine Web con video o altri contenuti. Quando non funziona correttamente, si può andare incontro ad un sacco di problemi.

Anche se Flash non è più popolare come una volta, se serve e non funziona, ecco alcuni passaggi che si possono eseguire per risolvere gli errori di plug-in con Chrome in Windows 10.

Rinominare pepflashplayer.dll

A volte, il file “pepflashplayer.dll” può causare problemi con Flash. Il primo passo da fare per risolvere il problema è rinominare questo file:

  1. Trovare il file accedendo per prima cosa alla finestra di dialogo Esegui premendo Win + R.
  2. In quella casella, digitare % localappdata% e premere Invio. Questa procedura porterà su “appdata -> local”.
  3. Fare clic sulla cartella Google, quindi seguire il percorso “Chrome -> Dati utente -> Pepperflash -> altra cartella numerata”.
  4. All’interno, individuare “pepflashplayer.dll” e rinominarlo in “pepflashplayerX.dll”.
  5. Uscire dal browser, quindi riaprilo e provare a caricare di nuovo la pagina.

Se questa soluzione non funziona, provare con la prossima.

Usare il prompt dei comandi

A volte i file corrotti su Windows 10 possono causare errori nei plug-in. Per correggerli, utilizzare il prompt dei comandi per immetterne due che eseguiranno la scansione del sistema e ripareranno eventuali file corrotti:

  1. Premere Win + X o fare clic con il tasto destro del mouse sul pulsante Windows nell’angolo in basso a sinistra.
  2. Scegliere Prompt dei comandi (admin) dall’elenco delle opzioni.
  3. Una volta aperto, digitare sfc / scannow e quindi premere Invio.
  4. Il computer eseguirà una scansione e correggerà tutti i file danneggiati.
Leggi Anche  Year in seach, Google, Iphone 6 lo smartphone più cercato

Se quel comando non viene eseguito, provare a digitare nel prompt dei comandi:

“DISM / Online / Cleanup-Image / RestoreHealth”

Dopo aver provato uno o entrambi i comandi sopra citati, riavviare Chrome e verificare se il messaggio di errore sulla pagina è scomparso. Se è ancora presente, provare la prossima opzione.

Eliminare la cartella PepperFlash

  1. Per eliminare PepperFlash, uscire prima dal browser.
  2. Aprire la cartella contenente PepperFlash trovata nel primo passaggio.
  3. Fare clic con il tasto destro sulla cartella ed eliminarla.
  4. Aprire nuovamente la pagina per vedere se il problema è stato risolto.