Come estrarre i file .tar.gz con il sottosistema Windows per Linux

file .tar.gz

Un file che usa il formato .tar.gz è un file che è stato creato usando un programma di archiviazione tar basato su Unix e poi compresso usando gzip. Questi file sono spesso definiti “tarball” e, sebbene sia possibile trovarli con una doppia estensione (.tar.gz), essa può anche essere abbreviata in .tgz o .gz.

Solitamente, i file tar vengono comunemente usati dagli utenti di Ubuntu e macOS per l’archiviazione dei dati e i backup, ma a volte gli utenti di Windows 10 possono anche imbattersi in questi tipi di file e potrebbero aver bisogno di estrarne il contenuto.

Sebbene sia possibile utilizzare una serie di applicazioni di terze parti come 7-Zip e PeaZip, a volte queste applicazioni non funzionano ottimamente con i file creati su un’altra piattaforma, mostrando enorme lentezza durante la decompressione. Tuttavia, Windows 10 include un nuovo sottosistema per Linux che supporta nativamente Ubuntu, Fedora e SUSE, e quindi è anche possibile accedere a molti strumenti Linux, tra cui tar. Vediamo come procedere.

Come estrarre i tarball .tar.gz, .tgz o .gz con il sottosistema Windows per Linux

Per poter utilizzare tar su Windows 10 è necessario aver installato Ubuntu. Adesso è possibile farlo direttamente da Windows Store.

Una volta installato, seguire i seguenti passaggi per estrarre un file .tar.gz:

  • Aprire Start.
  • Cercare Ubuntu e fare clic sul risultato.
  • Digitare il seguente comando per estrarre il contenuto del file .tar.gz e premere Invio: “sudo tar -xvzf /mnt/c/PATH/TO/TAR-FILE/Desktop/FILE-NAME.tar.gz -C / mnt / c / PATH / TO / DESTINATION / FOLDER”. Nel comando precedente, digitare sudo per eseguire l’applicazione come amministratore, tar per richiamare l’applicazione, e quindi fornirgli alcuni argomenti, tra cui:
  • x – indica a tar che si desidera estrarre il contenuto.
  • v – dettagliato. Ciò è facoltativo ed è solo per visualizzare il processo di estrazione. Altrimenti, si vedrà soltanto il cursore lampeggiante fino al completamento del processo.
  • z – dice a tar di decomprimere il contenuto di un file .tar.gz con gzip.
  • f – indica a tar il nome del file da estrarre.
  • Specificare poi il percorso del file di tarball che si desidera estrarre. Si noti che il percorso inizia / mnt / c /, invece di c: \, e questo perché si sta effettivamente lavorando nel sistema Linux.
  • -C – (trattino e maiuscolo C) è usato per dire a tar di cambiare cartella. Quando si esegue un comando, inizia sempre nella cartella di origine; quindi è necessario poi specificare la cartella di destinazione, che è il percorso specifico per completare il comando. È possibile estrarre i file in qualsiasi cartella desiderata, ma ricordarsi di avviare il percorso con / mnt / seguito da quello di Windows.
Leggi Anche  Come funziona una porta logica in un microchip

È molto importante prestare attenzione ai caratteri maiuscoli e minuscoli mentre si digita un comando in Linux poiché “Desktop” non equivale a desktop.