Come digitalizzare cassette audio e video

vhs

Molte persone non erano ancora nato quando i videoregistratori o l’iconico Walkman di Sony erano di gran moda. Dal momento che questi dispositivi difficilmente torneranno di moda, è possibile digitalizzare cassette audio e video.

Digitalizzazione delle cassette audio

Le cassette audio sono costituite da un nastro musicale analogico la cui lunghezza fornisce il tempo totale di riproduzione. Se il nastro è stato rimosso da uno dei rulli, è necessario raddrizzarlo e riavvolgerlo con cura ruotando lentamente i mozzi. Finché il nastro non si rompe e sono disponibili entrambe le estremità, è possibile ripristinare l’audiocassetta.

Per procedere con la digitalizzazione, è necessario possedere un dispositivo di acquisizione di audiocassette USB come “ReShow”, disponibile online per soli 24 euro. Il dispositivo è progettato per connettersi a un laptop o un PC desktop tramite cavo USB.

Dopo aver inserito la cassetta audio e aver collegato il dispositivo di acquisizione al laptop o al PC desktop, verrà chiesto di installare Audacity, compreso nella confezione. Nel caso in cui non è disponibile, si può scaricare abbastanza facilmente. Una volta installato, utilizzare il “driver di acquisizione audio principale” in “Windows Direct Sound” per registrare la lunghezza della cassetta audio.

Bisogna regolare il volume di input in modo che l’output finale non sia troppo alto. Innanzitutto, portarlo al livello di linea in modo da poter controllare la “forma d’onda” mentre la cassetta audio è in riproduzione. Aumentare il volume di registrazione fino a quando il suono riprodotto diventa piacevole. Utilizzare anche Audacity per eliminare eventuali echi o segmenti di nastro audio difettosi.

Audacity ha un’altra funzione chiamata “Traccia etichette”, a cui è possibile accedere dal menu Modifica e che permette di dividere i nastri per singoli brani o sezioni. Premere il pulsante Registra (punto rosso) e il file audio verrà salvato. Dopo aver registrato la cassetta audio, è possibile esportare il file in formato MP3, WAV o OGG.

Leggi Anche  Cinque semplici passaggi per potenziare il segnale Wi-Fi

Digitalizzazione dei nastri VHS

Per digitalizzare un nastro VHS, è necessario assicurarsi che non sia posizionato in modo errato. Spolverarlo e assicurarsi che possa essere riprodotto su un lettore VHS.

Sarà inoltre necessario un dispositivo di acquisizione video da VHS a DVD. Diamond VC 500 è un’opzione molto popolare. Viene fornito con un cavo e un software preinstallato per ottenere la conversione. L’estremità USB del cavo va al laptop o al PC e l’altra estremità agli slot appositi nel videoregistratore.

Infine, è necessario avere il software Cyberlink PowerDirector. Iniziare a riprodurre la videocassetta sul videoregistratore e rivedere le immagini sul laptop o PC per ulteriori modifiche. È possibile eliminare porzioni indesiderate.

Una volta individuate le porzioni video corrette, premere il pulsante Registra e il file verrà salvato. Si può anche masterizzarlo su un DVD o caricarlo direttamente su YouTube.