Come correggere l’errore di avvio della VirtualBox VM su Linux

linux

Su alcune distribuzioni Linux, lo strumento VirtualBox VM dopo l’installazione non si avvia. Esistono diversi motivi per cui ciò accade. Di seguito, due procedure per risolvere questo problema.

Procedura 1: installare il driver del kernel VirtualBox

Di solito, il motivo principale per cui la VirtualBox VM non si avvia su Linux è la mancata installazione del driver del kernel VirtualBox. Questo driver è richiesto sui computer host Linux e, senza di esso, le VM semplicemente rifiuteranno di avviarsi.

Per installare il driver del kernel VirtualBox sul sistema operativo, aprire una finestra di terminale premendo Ctrl + Alt + T o Ctrl + Maiusc + T sulla tastiera. Quindi, seguire le istruzioni dettagliate di seguito:

  1. Il driver del kernel VirtualBox in genere non viene installato quando l’utente ha prima ignorato l’installazione delle intestazioni del kernel. Le intestazioni del kernel consentono di creare moduli personalizzati, come il driver del kernel VirtualBox. Per installare le intestazioni del kernel Linux sul PC, inserire i seguenti comandi che corrispondono alla distribuzione:
  • Ubuntu: sudo apt install linux-headers – $ (uname -r).
  • Debian: sudo apt-get install linux-headers – $ (uname -r).
  • Arch Linux: sudo pacman -S linux-headers.
  • Fedora: sudo dnf install “kernel-devel-uname-r == $ (uname -r)”.
  • OpenSUSE: sudo zypper install kernel-devel.
  1. Dopo aver installato le intestazioni del kernel Linux sul sistema, il modulo può essere reimpostato. Per ottenere i migliori risultati, bisogna reinstallare tutto il pacchetto del modulo VirtualBox. Per farlo, immettere i seguenti comandi nel terminale che corrispondono alla distribuzione Linux attualmente in uso:
  • Ubuntu: sudo apt install virtualbox-dkms –reinstall.
  • Debian: sudo apt install virtualbox-dkms –reinstall.
  • Arch Linux: sudo pacman -R virtualbox-host-modules-arch sudo pacman -S virtualbox-host-modules-arch.
  • Fedora: sudo dnf remove VirtualBox akmod-VirtualBox sudo dnf install VirtualBox akmod-VirtualBox.
  • OpenSUSE: sudo zypper remove virtualbox-kmp-default sudo zypper install virtualbox-kmp-default.
  1. Dopo aver reinstallato il pacchetto del modulo del kernel VirtualBox sul PC Linux, i moduli dovrebbero essere compilati e configurati. Ora bisogna caricare il modulo nel sistema. Per farlo, immettere il seguente comando: sudo modprobe vboxdrv. In alternativa, riavviare il PC. Quando si accede, verrà caricato il driver del kernel.
Leggi Anche  Hard disk esterno non viene riconosciuto dal Pc? Come risolvere

Procedura 2: installare il pacchetto di estensione VirtualBox

A volte le VirtualBox VM non si avviano sui sistemi Linux perché sono state create con il pacchetto di estensione VirtualBox. Per risolvere questo problema, aprire una finestra del terminale premendo Ctrl + Alt + T o Ctrl + Maiusc + T sulla tastiera e inserire i comandi seguenti che corrispondono alla distribuzione Linux:

  • Ubuntu: sudo apt install virtualbox-ext-pack.
  • Debian (solo Sid): sudo apt-get install virtualbox-ext-pack.

Su altre versioni di Debian, fare quanto segue:

  • wget https://download.virtualbox.org/virtualbox/6.1.4/Oracle_VM_VirtualBox_Extension_Pack-6.1.4.vbox-extpack. Aprire il file manager Linux e fare doppio clic sul pacchetto Ext per caricarlo in Debian.
  • Arch Linux / Fedora / OpenSUSE: wget https://download.virtualbox.org/virtualbox/6.1.4/Oracle_VM_VirtualBox_Extension_Pack 6.1.4.vbox-extpack. Aprire il file manager Linux. Quindi, fare doppio clic sul pacchetto Ext con il mouse. Ciò permetterà di installarlo in VirtualBox senza problemi.