LG g flex: luci e ombre

LG-G-Flex-All-AnglesLG g flex si presenta come un terminale volenteroso di portare innovazione sul fronte hardware della telefonia odierna. Parliamo infatti del primo terminale con display curvo e flessibile e con parte posteriore autorigenerante (capace di sopportare una pressione fino a 40kg); display che però ha una risoluzione di 720p e se, pensiamo che il pannello ha una diagonale di 6″, non possiamo di certo gridare al miracolo.
Fortunatamente il terminale è equipaggiato con delle componenti di tutto rispetto: una CPU quad core snapdragon 800 (2.26 GHz), una GPU adreno 330, 2 GB di RAM, una fotocamera con un sensore da 13 Megapixel dotata di stabilizzatore ottico e il sopracitato display poled con risoluzione HD.
Sicuramente il terminale si presenta bene se non fosse per il prezzo sul mercato di questo nuovo gioiellino di casa LG: ben 900 euro. 900 euro che a parer mio rendono l’offerta di LG molto meno accessibile al pubblico e che, per un telefono che dispone di un misero display solo in HD, sono troppi.
Insomma, LG ha dimostrato ancora una volta di essere una grande produttrice di hardware ma il prezzo poco accessibile e altri piccoli difetti impediscono a questo lg di entrare di diritto nella mia lista dei desideri.

Leggi anche  LG: display flessibili da 5 pollici in arrivo

Add Comment


x

Altro da Informaticaprod

Fotografia professionale su iPhone, sogno o realtà?
Il comparto fotografico di iPhone è da sempre al top, e questo ce lo confermano i recenti investimenti sullo sviluppo di nuove tecnologie. Ep...
Apple, uno nuovo laboratorio per nuove fotocamere
Molte volte, se si chiede ad un utente iPhone perché lo ha acquistato, questo ci risponderà che lo ha fatto per la fotocamera. In effetti Apple t...
Più sicurezza per Whatsapp Web
Inutile rispiegare come il gap tra Telegram e Whatsapp sia, al momento, enorme, eppure l'app di messaggistica di Mark zuckerberg pare voler, ...
powered by RelatedPosts